La morte


la morte nei tarocchi
La carta della morte nei tarocchi
non è mai un buon presagio, basta pensare che il suo nome è conosciuto come 13. Si tratta di una carta molto oscura che generalmente indica la distruzione e la fine di tutto quello che si è creato fino a quel momento.
La rappresentazione è delle più oscure visto che mostra uno scheletro che indossa un'armatura e si trova sopra di un cavallo bianco. La figura tiene in mano uno stendardo nero e di fronte a lui si vede un sacerdote insieme a due bambini.
Purtroppo si tratta di una carta estremamente negativa che indica la fine di tutto, una fine che non può essere evitate in alcuni modo e per cui è necessario accentarne le conseguenze senza poter far nulla. Quindi quando la vedrete apparire, dovrete prepararvi ad accettare le conseguenze senza poter fare nient'altro per fermale.


Dovrete essere pronti a scoprire che cosa il destino ha in serbo per voi nella lettura dei tarocchi, la morte può assumere anche un significato positivo, ovvero che porterà ad una conclusione ma che darà vita a anche a un nuovo inizio ricco di sorprese.
A volte nella vita una distruzione è necessaria per poter costruire qualcosa di nuovo e migliore rispetto a prima. Se invece questa carta del mazzo dei tarocchi assumerà un significato negativo vuol dire che il cambiamento porterà a sofferenza, disperazione, malinconia.


L'individuo non sarà pertanto in grado di vivere appieno la situazione nel modo giusto ed il cambiamento conseguente risulterà per questo assai pesante e molto difficile da superare.

A questo proposito dovrete chiedere al vostro cartomante, di darvi dei consigli validi per ottenere il massimo sotto diversi punti di vista.


I consigli vi saranno di grande aiuto per sentirvi forti e vivaci pronti a intraprendere un nuovo cammino nella vostra vita.

 

899.240.246

meno di 1 euro al minuto